Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole o grandi? O semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?
Crea sito

La mia piccola, minuscola, favola

Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole oppure in quelle grandi? O forse semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?

“Dove si trova la bellezza? Nelle grandi cose che, come le altre, sono destinate a morire oppure nelle piccole che, senza nessuna pretesa, sanno incastonare nell’attimo una gemma di infinito?” – Muriel Barbery

Una riposta non c’è a questo quesito: si dice infatti che non esista infatti niente di più soggettivo come la bellezza, eppure a proposito di bellezza e di cose piccole e grandi ho voglia di raccontarvi una storia oggi, ho voglia di raccontarvi una favola, la mia favola….


Un bel giorno ho deciso di mollare tutto professionalmente quello che era stato fino ad allora il mio percorso perché tale percorso non mi rappresentava più, un bel giorno ho deciso di non accettare più situazioni che non mi facevano vivere bene ed ho deciso di non essere più alle dipendenze di nessuno, di non dover dare conto a nessuno, soprattutto di non volermi sentire più svalutata, umiliata e ridicolizzata al fine di venire sfruttata come era successo purtroppo fino a quel momento,


Un bel giorno infatti ho deciso di fare qualcosa di mio, cambiando radicalmente settore.
Avvertivo forte dentro di me il desiderio oltre alla necessità di essere libera in ciò che facevo, di non avere padroni, di non dover dare conto a nessuno delle mie azioni tranne che a me stessa.


Ho sentito la necessitò di ricominciare tutto daccapo, di rispolverare quello che restava della mia creatività e della mia capacità artistica sepolta da bambina.


Ho creato partendo da questi desideri e da questi presupposti una pagina Facebook, dove ho iniziato a pubblicare contenuti, inizialmente non ponendomi il problema di ciò che stavo facendo, non mi sono fatta nessuna domanda infatti, sentivo solo il bisogno impellente di iniziare a ricostruirmi dopo aver sentito precedentemente l’esigenza di decostruirmi.


Io non sapevo ciò che stavo facendo realmente all’inizio, e probabilmente i miei contenuti iniziali, quelli che inserivo in questa pagina erano contenuti acerbi, immaturi, ed a tratti pure deliranti… tuttavia sapevo che quella ero davvero io, io sapevo che quella era la mia parte più vera, sapevo solo questo e questo mi bastava tuttavia per continuare, mi dava una enorme carica ed energia, sapeva soddisfarmi, mi dava la spinta per andare avanti e per proseguire con entusiasmo, senza pormi quesiti inutili e soprattutto senza pormi inizialmente obiettivi in termini di marketing o scopi riguardanti un possibile ritorno economico oppure un qualsivoglia piccolo guadagno.


Io tuttavia sono sempre stata convinta e resto dell’opinione che quando fai qualcosa di pulito la gente lo sente, credo che quando ci metti il cuore in una cosa, questa cosa arriva in maniera più immediata e centra l’obiettivo, quasi sempre e qualsiasi esso sia, di qualsiasi cosa si tratti, ma soprattutto lo senti tu qundo fai qualcosa di bello, perché quel qualcosa ti fa stare bene.


Quindi sono andata avanti in questa mia strana ed esaltata oltre che rocambolesca impresa, ascoltando soltanto me, il mio istinto, il mio intuito e tutta la mia parte irrazionale, anche se non sapevo a priori dove questa strada mi avrebbe condotto, eppure sentivo forte dentro di me la certezza che si trattava della strada giusta, della strada giusta per me, per ciò che mi riguarda, e questo mi bastava, questo sapeva bastarmi per andare avanti.

Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole oppure in quelle grandi? O forse semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?

Io oggi posso dire dopo oltre due anni, che da quella piccola pagina Facebook, costruita in modo estemporaneo, senza regole e senza nessuna pianificazione editoriale, sono nate tante piccole cose, tante piccole, microscopiche eppure reali cose belle, anzi, direi ed azzarderei a dire, con un po’ di presunzione, cose bellissime.


Da quella piccola pagina infatti sono nate e si sono sviluppate e accresciute il mio amore per la letteratura, la mia passione per la fotografia, la mia conoscenza ed il mio studio delle arti figurative sia degli autori emergenti sia di quelli di spicco come autodidatta.

Da quella piccola pagina inoltre sono emerse tante situazioni positive, tante sinergie, tante amicizie nate in un contesto virtuale e trasportate poi nella vita reale, tutte unite dalle stesse passioni in comune: la letteratura, la fotografia d’autore e l’arte in generale che per me sono cose sicuramente belle.


Da quella piccola pagina sono rinata io ed è nata di me la mia parte più autentica.


Da quella piccola pagina è nata una piccola perla, secondo me, perché io resto convinta di una cosa, io sono convinta che puoi fare la cosa più importante del mondo e farla male, e puoi fare la cosa più piccola del mondo e farla bene, inoltre dando il tuo piccolo esempio contribuisci a cambiare il mondo in meglio, rappresenti la fatidica goccia in mezzo al mare.


Io oggi sono convinta di fare una piccola, piccolissima cosa, ma sono certa di farla bene, nel migliore dei modi perché ci metto il cuore.

Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole oppure in quelle grandi? O forse semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?


E che fine hanno fatto allora le grandi cose e la passione per esse?

Io non lo so che fine abbiano fatto le grandi cose.

Io so solo che forse mi sono dimenticata della grandezza delle cose realmente “importanti” perché adesso io probabilmente preferisco di gran lunga le cose piccole purché siano fatte con amore.


Io non ho la pretesa di voler convincere tutti che stia facendo qualcosa di bello, ma so che per me è una cosa bella, Psico Baci rappresenta la mia favola, il mio riscatto (questo è il nome della piccola pagina).


“La vita è fatta di piccole felicità insignificanti, simili a minuscoli fiori. Non è fatta solo di grandi cose, come lo studio, l’amore, i matrimoni, i funerali. Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente né a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percepibile, che l’anima respira e grazie alla quale vive.” _ Banana Yoshimoto

Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole oppure in quelle grandi? O forse semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?

Io oggi infine scelgo di scegliere consapevolmente le piccole cose e sono disposta pure a perdermi per esse…
“Le piccole cose hanno la loro importanza: è sempre per le piccole cose che ci si perde.” _ Fëdor Michajlovič Dostoevskij.”

Dove è racchiusa la bellezza? Nelle cose piccole oppure in quelle grandi? O forse semplicemente nelle cose che sentiamo davvero?


By Peperosa ‘81

cocciinella

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Psicobaci©2018 All Rights Reserved | Powered by segnatiilmioblog